LA COMARCA DI NARO

Le Comarche erano 42 e corrispondevano alle città demaniali. La comarca di Naro comprendeva un buon numero di terre feudali e precisamente: Camastra,Castrofilippo,Delia Campobello di Licata,Sommatino, Grotte,Naro,Canicatti,Racalmuto. La sua superficie era di circa 533 Kmq,confinava con le Comarche di Licata e Agrigento dalla parte del mare e si estendeva fino alle Comarche di Castronovo,Sutera,Calascibetta e Piazza Armerina.La popolazione della Comarca si aggirava intorno ai trentamila abitanti.Nella comarca di Naro ,nel 1467 ad opera dei De Crescenzio, sorse il casale di Canicattì popolato da taorminesi che portarono il culto di S. Pancrazio che divenne patrono di Canicattì. Sorsero poi Sommatino 1507, che fondata dai Del Porto  passò ai Lucchesi nel 1578,Racalmuto e Delia nel 1600 ad opera del barone Giuseppe Lucchesi,ramo narese , Camastra  ad opera di Giacomo Lucchesi nel 1620,Grotte nel 1649 e nel 1584 Castrofilippo e Campobello Di Licata.La Comarca di Naro occupava il XVIII posto del Braccio Demaniale del Reale Parlamento di Sicilia. 

 

             I LANCIA NELLA COMARCA DI NARO